Intolleranze alimentari - Fermenti Lattici Lactofin


Intolleranze alimentari


Quando il corpo non riesce a metabolizzare correttamente alcuni alimenti o componenti di esso si parla di malessere scatenato dalle intolleranze alimentari.
Le intolleranze alimentari hanno caratteristiche proprie ed è per questo motivo che ne esistono di diverse (al lattosio o al glutine).
I sintomi dovuti alle intolleranze alimentari possono colpire alcuni tratti del nostro organismo, a livello respiratorio, gastrointestinale o neurologico. Nel tratto gastrointestinale, spesso le intolleranze alimentari sono causa di diarrea, afte, nausea, esofagite eosinofila, crampi addominali o intestino irritabile.

Quando si soffre di intolleranze intestinali è necessario far molta attenzione:

  • agli alimenti che è possibile consumare

  • ai farmaci e integratori che è possibile prendere


Lactofin Forte e Lactofin Pediatrico sono naturalmente privi di lattosio e gluten free.


fermenti_lattici_senza_glutine

Intolleranza al glutine

L’intolleranza al glutine nasce da una reazione avversa da parte dell’organismo al glutine, ovvero la gliadina. Ad avvertire i sintomi sono generalmente persone che hanno una predisposizione genetica e l’esordio può verificarsi sin dall’infanzia. Il glutine si trova nel frumento, nel farro, nell’orzo, nella segale, nel grano e in tanti altri alimenti. I sintomi specifici sono dolore e disagio del tratto digestivo, costipazione o diarrea, anemia e stanchezza. Tuttavia, è bene specificare che la presenza di uno di questi sintomi non per forza indica che la persona sia intollerante al glutine, la diagnosi definitiva deve essere approfondita da un medico competente che sarà in grado di differenziare fra sensibilità al glutine e celiachia

fermenti_lattici_senza_lattosio

Intolleranza al lattosio

L’intolleranza al lattosio si ha nel momento in cui l’organismo è carente di lattasi, l'enzima in grado di scindere e digerire il lattosio, cioè lo zucchero contenuto nel latte e nei suoi derivati. Quindi, in caso di carenza o mancanza totale dell’enzima, il lattosio che non viene digerito rimane nell’intestino crasso e subisce un processo di fermentazione dalla flora batterica intestinale.
I fenomeni tipici dell’intolleranza al lattosio sono meteorismo, diarrea, nausea, spossatezza, mal di testa e forti dolori addominali di tipo crampiforme



NEWS

Ti potrebbe interessare


28 luglio 2019

Bambini e alimentazione estiva: ecco qualche consiglio

23 luglio 2019

Anziani e bambini: cosa mangiare d’estate

   
16 luglio 2019

Disturbi intestinali d’estate: come combatterli